Comunicato stampa del 14 aprile 2016

L’associazione Help Tutela e Sostegno dei Consumatori, impegnata nella tutela del cittadino contro ogni forma di prevaricazione, intende denunciare ancora una volta i gravi episodi verificatisi all’interno dell’Ospedale Ruggi D’Aragona, che, recentemente, hanno portato anche all’applicazione della misura degli arresti domiciliari nei confronti degli indagati, attesa la costituzione di un sistema illecito che gestiva a suo piacimento le liste di attesa dietro la corresponsione di ingenti somme di danaro,

a scapito di tutti i malati, che si rivolgevano alla struttura pubblica per ricevere cure. Tale sistema criminale, ricostruito in modo dettagliato nel corpo dell’ordinanza cautelare, ha evidenziato la partecipazione di diversi soggetti che ricoprivano ruoli apicali all’interno del reparto di Neurochirurgia e che avrebbero agito in spregio di ogni diritto del malato, richiedendo somme di danaro per adempiere ai propri doveri.

Alla luce della gravità di tali episodi, l’Associazione esprime la propria solidarietà verso tutti coloro che sono stati costretti a subire tali comportamenti illeciti invitando chi non lo avesse ancora fatto a raccontare la propria storia.

Pertanto facciamo un appello pubblico alla comunità salernitana e non solo a raccontare e diamo la nostra disponibilità a raccogliere e ascoltare le storie delle persone, contattandoci o via email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o telefonando direttamente al 3283347836, ricordando che solo il coraggio della società civile potrà garantire che emerga tutta la verità su tale grave e triste vicenda.

 http://www.rai.tv